Quello che riporto sotto fedelmente è il comunicato del Sindaco Bottaro in risposta al nostro blitz della notte scorsa a Villanova di Camposanpiero. Il sindaco nega che il Maialino doveva essere sacrificato, ma forse è un ingenuo (!) perchè cade dalle nuvole, se la storia del Maialino la conosceva molto bene? Tuttavia, a NOI di Centopercentoanimalisti interessa solo la sorte del Maialino che ORA,  a quanto pare, è salvo! Delle minchiate che spara il sindaco per salvare la faccia  della pro loco e la sua non ce ne può fregare di meno. 

 

Siamo allibiti da questo modo di fare protesta basato su supposizioni, parziali informazioni, imprecisioni e anche minacce. Ogni scelta di vita va rispettata: rispettiamo i vegani, i vegetariani e tutti coloro che, in maniera autonoma, decidono che cosa mangiare e che cosa non mangiare, quando è consentito dalla legge. Tuttavia non è reato consumare carne.

È bene ricordare, invece, che è reato, ai fini dell’ordine pubblico, ostacolare una manifestazione pubblica, anzi un evento storico per Villanova.  In ogni menù di qualsiasi sagra, e in tutti i menù dei ristoranti, sono presenti cibi con carne, con pesce e con verdura.

Dobbiamo chiudere tutte le sagre e tutti i ristoranti? Comunque sia è del tutto falso dire che ad oggi il maialino in questione ha soggiornato in una “fattoria didattica”. E non era, nè è, neppure in programma di “sacrificarlo” per la mille miglia.