21 febbraio 2019 – Cani seppelliti con i padroni, prete di Brescia: “Trovatevi un altro parroco”. La legge regionale lombarda votata ieri in Consiglio che permette ai padroni di seppellire i propri animali nelle tombe di famiglia non sembra piacere a tutti. Cosi’ questa mattina e’ scoppiata la polemica tra un prete bresciano e gli animalisti in merito alla possibilita’ di seppellire cani e gatti insieme ai padroni. “Se qualche mio parrocchiano vuole farsi seppellire con il suo cane o il suo gatto, con tutto il rispetto per gli animali, si trovi un altro prete che lo porti al cimitero. Anche io ho una dignita’”. Questo il messaggio pubblicato sui social dal sacerdote bresciano, don Marco Mori, parroco de La Conversione di San Paolo, a San Polo di Brescia. Il parroco questa mattina ha bocciato con parole dure l’approvazione della riforma funeraria voluta da Regione Lombardia che prevede la possibilita’ che padrone e animale domestico vengano sepolti insieme. Tanto e’ bastato per sollevare le ire degli animalisti che sui social hanno risposto al tweet del parroco aprendo la polemica.
 
Fonte: Afari Italiani