Con la presente ufficializzo le scuse pubbliche all’Avvocato Donnini Donnino. 

Io e il Movimento Centopercentoanimalisti alcuni anni fa, ci eravamo presentati sotto casa del Legale per un presidio di protesta, l’avvocato è proprietario di una casa con relativo terreno a Corinaldo, che aveva affittato anni fa ad un coppia (rifugio arcadia onlus). Tuttavia, sia io, sia una parte dei Militanti, eravamo cascati nella trappola di Tamara Sciliberto che aveva dipinto il noto Avvocato come un despota, un delinquente, un infame, un approfittatore, un “faccendiere” (!). TUTTO FALSO! L’Avvocato Donnino Donnini era stato vittima di Tamara Sciliberto, né più e né meno come lo sono stato io e alcuni Militanti, dico alcuni, dato che un paio si sono prestati e si prestano ancora, al gioco di questa coppia, tale Mauro Fantinato e Tamara Boscaro, nonostante fossero stati informati sul caso, hanno continuato a portare Animali al rifugio. I due ovviamente sono stati successivamente CACCIATI da Centopercentoanimalisti. 

Chiedo quindi all’Avvocato Donnino Donnini, persona rispettabilissima, altro che “faccendiere”, di accettare le mie scuse ufficiali.

Paolo Mocavero

responsabile Movimento Centopercentoanimalisti.

 

Ora mettetevi comodi e leggete quanto segue, soprattutto sotto il cartaceo della condanna. Il rifugio arcadia onlus era ed è tuttora un grande bluff, un modo come un altro per campare chiedendo donazioni a spese degli Animali.  Tutti noi vorremmo avere un terreno per salvare Animali, ma di sicuro non lo faremmo mai con i soldi degli altri! Quello che sostengo ovviamente è TUTTO PROVATO con il cartaceo che riporto della sentenza finale che ha CONDANNATO Tamara Giuseppina Sciliberto e il compagno, a lasciare il terreno e risarcire oltre 60.000 euro all’Avvocato Donnini, dato che da quando sono entrati nella casa e nel terreno NON hanno mai pagato un euro! Altro che proprietario scorretto.

SENTENZA E MOTIVAZIONI DI CONDANNA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ho conosciuto personalmente Tamara Sciliberto nel luglio del 2016 nel suo EX rifugio di Corinaldo, tra una parola e un’altra mi raccontò che il proprietario di casa e del terreno la tormentava, che non rispettava le regole del contratto da lei firmato, che voleva sfrattarla ingiustamente, che la minacciava. Centopercentoanimalisti quindi, organizzò un presidio di protesta contro lo sfratto “ingiusto” sotto casa dell’Avvocato.

Successivamente Centopercentoanimalisti, tramite cene benefit, fece donazioni a Tamara Sciliberto.  Un giorno Tamara mi scrisse un messaggio privato, dove chiedeva di organizzare una grande raccolta fondi per acquistare un terreno nuovo, dato che il suo era sotto sfratto, mi diceva che il Movimento che rappresento sarebbe passato alla storia per la più grande raccolta fondi in favore degli Animali (!). Capito? Io dovevo raccogliere fondi per un terreno e una casa che RIMANEVA a LEI e sarei passato pure alla storia, da non crederci…

Da quel messaggio iniziai a intuire che qualcosa non quadrava nella sua richiesta e nel suo comportamento. Iniziai ad ignorarla, fino a togliere definitivamente ogni contatto con lei.

Nonostante tutto, due  ex di Centopercentoanimalisti continuavano a supportarla, pur essendo a conoscenza che qualcosa non quadrava, dato che li avevo messi in guardia. Adesso arriva il “bello”. Nel luglio del 2017 i due ex organizzarono un sequestro di Animali nel Veneziano,  lo venni a sapere solo a fatto compiuto, anzi, nei contatti con le forze dell’Ordine e Sindaco, l’infame, fece il nome di Centopercentoanimalisti. L’ex fenomeno, una volta intuito che prima o poi avrei scoperto tutto, mi informò della faccenda, dicendo che se volevo potevo contribuire all’operazione che non era ancora iniziata, successivamente invece venni a sapere che questo infame era già operativo da alcune settimane. Inoltre, al momento della rottura con Centopercentoanimalisti, da grandissimo viscido, divulgò alcuni miei messaggi privati ai vari attivisti sulla questione che gli avevo accennato,  ovviamente  divulgò solo quelli  in suo favore, con lo scopo di screditarmi, pochi comunque ci cascarono  (occhio Mauretto che c’è il penale, soprattutto se taroccati con lo scopo di calunniare, la tua sfiga vuole che li girasti anche ad una mia grandissima amica, quando intuì che sei un vigliacco mendace mi disse che avevo ragione nei tuoi confronti). Vergognati infame. Tuttavia, nonostante questo omino sapesse che Tamara Sciliberto prima o poi sarebbe stata sfrattata, consegnò una parte degli Animali a lei, l’altra ad un’Oasi amica di Centopercentoanimalisti, anche in questo caso l’omino che non vale nulla, me lo disse a fatto compiuto. Ora, provate ad indovinare, ci furono richieste di donazioni per quegli Animali? Scontata la risposta. Tra l’altro ,Tamara Sciliberto che sapeva benissimo che prima o poi sarebbe finita in strada insieme ai suoi Animali, li prese lo stesso. Nello stesso mese (coincidenza?) organizzò una raccolta fondi con annuncio da libro cuore, per un terreno che non acquistò mai, ma i soldi delle donazioni destinate al terreno fantasma li tenne lo stesso.

 

 

 

Per me la faccenda era finita ma… Nell’agosto del 2017 la signora Tamara Sciliberto scrisse un post infelice contro di me, dimenticandosi che il sottoscritto per un periodo le aveva fatto delle donazioni. Credette alle parole di un’altra sciroccata di Verona, presente ad un nostro presidio contro il palio di Feltre. La sciroccata le raccontò che a Feltre avevo organizzato un “comizio” contro di lei, addirittura contro suo figlio (assurdo). In realtà ci furono due chiacchiere della durata di un caffè al bar, dove ribadivo che Centopercentoanimalisti con il rifugio arcadia onlus aveva chiuso i rapporti a causa di un forte odore di bruciaticcio.

Insisto, per me la faccenda era chiusa, ma se c’è una cosa che mi fa incazzare è la ingratitudine, quindi dopo quel messaggio iniziai ad indagare.

Chiamai il proprietario di casa e del terreno, l’Avvocato Donnino Donnini, e gli chiesi di dirmi sinceramente come stavano le cose e che, nel caso avessi sbagliato nel giudicarlo, avrei chiesto scusa senza problemi. L’Avvocato mi documentò tutto: Tamara Sciliberto non aveva mai pagato un euro! Non aveva rispettato il contratto! La cosa più grave? Sapeva benissimo che sarebbe stata sfrattata, ma continuava a prendere Animali, uno “scamuffo” non solo per chiedere donazioni, ma soprattutto per allungare i tempi di sfratto! VERGOGNA! 

Questo articolo l’ho scritto per avvisare gli Animalisti e non, a non cascare nel tranello di questa manipolatrice come ci sono cascato anch’io.  Questa prendeva ancora Animali, NONOSTANTE Le pratiche per lo  SFRATTO fossero INIZIATE ANNI FA. Lo sfratto  il 10 dicembre scorso è diventato ESECUTIVO.

LEGGETE le motivazioni della sentenza! Sono la conferma delle grosse palle a cui anch’io avevo creduto in buona fede, per poco tempo però, ho il brutto vizio di fare sempre 2+2 e attendere con le prove in mano la verità, anche se passano anni. ORA SAPETE, se dopo volete farvi prendere ancora per il culo, sono problemi vostri. Questo è quanto dovevo in risposta al post infamante contro di me (passibile di querela) di questa signora del luglio 2017.

Due parole sull’infame Mauro Fantinato, uno dei principali complici della signora sopra, nonostante, lo ripeto, sapesse tutto. Tanto per farvi capire chi è questo soggetto, un vicino uccise  uccise il suo Cane, invece di prenderlo a cazzotti, chiese aiuto a Centopercentoanimalisti. Ha militato con noi un anno circa, dopo, come tutti i fenomeni passati dal nostro Movimento, è stato sgamato per il suo doppio gioco. Persona falsa che agisce in base all’umore della sua degna mogliettina, Tamara Boscaro, un’altra pinocchia che passa il tempo a photoshoppare le sue foto in bikini, nonostante la sua veneranda età e il fisico andato, il photoshop fa miracoli. i due hanno  formato un gruppo, non lo cito per non fare pubblicità al nulla. Hanno copiato (malissimo)  tutto, pure i comunicati (!) convinti di contare qualcosa e  di fare sfaceli, nel tempo si sono ritrovati a manifestare in 4, costretti a fiancheggiare coloro  che hanno sempre sputtanato, hanno annullato presidi per pioggia (non si può sentire), hanno  tentato di mettere zizzania tra me e alcuni Militanti, girando messaggi solo in loro favore, taroccano  fantozzianamente azioni ALF per ricevere like (la Boscaro è una maestra con il Photoshop di ultima generazione a disposizione nell’ufficio dove  lavora a Rubano), vivono di quello, autostima zero, dei loro salvataggi taroccati non ci sono mai foto e filmati del “prima” e “dopo”, non si sa dove finiscono gli Animali, del resto se non esistono, è anche normale. 

Mauretto leggi bene: ti avviso che ogni infamia che scrivi o  farai scrivere te contro di me, te la riporto a casa tua, quindi incassa e stai muto, questo post (ringrazia che mi sono limitato a questo)  è il minimo per tutte le infamie che hai fatto.

P.S. Io posso aspettare anni, ma prima o poi arrivo e rendo giustizia agli Animali che invece di difendere, usate per soldi o per dimostrare quello che non siete. Tuttavia, non finisce qui.