I nostri militanti sono tornati,  giovedì pomeriggio 15 maggio alla Fiera di Padova. Ai venditori di Paguri è stato teso un “tranello”, secondo un metodo già applicato molte volte in casi simili: una nostra simpatizzante ha acquistato da loro un Animale.

Diciamo subito che siamo CONTRARI ad acquistare Animali per liberarli, in quanto questo alimenta il mercato. Quando lo facciamo, è solo per cogliere in fallo i mercanti di vite. Infatti, come prevedibile, gli standisti NON hanno rilasciato né lo scontrino fiscale né il foglio di accompagnamento, obbligatorio, che informa sulle caratteristiche dell’Animale e sulle sue esigenze, ripetiamo: OBBLIGATORIO! Nel caso specifico per le caratteristiche del Paguro, la riteniamo una mancanza gravissima! Il tanto decantato regolamento Padovano per gli animali che lo prevede è stato ancora una volta ignorato! Ma soprattutto, a parte noi, dove sono gli altri animalisti Padovani? Nelle piazze a vendere pupazzi come sempre… VERGOGNA!

E’ scattata  subito la segnalazione alla Guardia di Finanza e agli organismi competenti, tra cui vigili urbani e polizia provinciale. Sono intervenuti i Carabinieri e il dottor Aldo Costa che hanno preso nota di quanto accaduto. Tra l’altro i mercanti di vite ad oggi non hanno NESSUNA autorizzazione per poter esporre e vendere i Paguri, nonostante tutto, nessuno li ha cacciati!

VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA!

A parte i permessi che questi signori non hanno, invitiamo tutti a dare un’occhiata a questo sito  http://it.wikihow.com/Allevare-Paguri  dove vengono spiegate le regole fondamentali per accudire un Paguro, uno degli animaletti più delicati in assoluto! E alla fiera di Padova che fanno? Li fanno passare per giocattoli! Lo stand non a caso è posizionato di fronte all’area giochi dei bambini! Quei poveri Paguri andranno incontro a morte certa nelle mani dei coglioni che li acquisteranno e non li sapranno di sicuro accudire!

A questo punto è evidente la responsabilità degli organizzatori della Fiera, che non attuano i controlli  necessari e autorizzano chiunque ad esporre. CENTOPERCENTOANIMALISTI  ha applicato  molte altre volte questa tattica,  rilevando sempre inadempienze  di vario tipo  in chi vendeva Animali, e facendo intervenire le Forze dell’Ordine. Tra l’altro, più volte proprio negli stand  della Fiera di Padova!

Questo vergogna è inaccettabile e non rimarrà impunita! Che sia chiaro ai delinquenti che hanno permesso uno scandalo simile! Anche a campionaria finita CENTOPERCENTOANIMALISTI non darà pace all’ente fiera e boicotterà ogni sua iniziativa!

Adesso il tempo delle parole è finito: domenica 18 maggio i nostri militanti saranno presenti in forze al padiglione n.5 della Fiera di Padova,  per spiegare  con argomenti concreti (con le buone o con le cattive) cosa è il rispetto che gli Animali devono avere.

Per la cronaca il Paguro ora è stato adottato da un nostro militante e la sua teca minuscola è stata sostituita con una grande adatta alla sue caratteristiche.

 

Paguro (1) Paguro (2) Paguro (3) Paguro (4) Paguro (5)