Purtroppo il vecchio server di Centopercentoanimalisti è ancora sotto sequestro, tuttavia, per chi ci segue da tempo ricorderà la nostra polemica nei confronti delle due associazioni animaliste che seguirono gli affidamenti dei Beagle di green hill. All’epoca girava voce che i Cani salvati dalla vivisezione sarebbero stati affidati anche ai cacciatori. Riporto a fine “galleria” un articolo dell’epoca di Noè Life  dove i diretti interessati pontificavano che i beagle non sarebbero mai stati affidati agli assassini legalizzati.

Un’ora fa circa, mi hanno girato alcune foto segnalate da un Attivista Animalista (non di Centopercentoanimalisti) di una nota cacciatrice che, come tutti i suoi squallidi colleghi, si fa immortalare con Animali appena freddati. Sbirciando nelle sue foto (TUTTE PUBBLICHE SIA CHIARO DA SUBITO) ne ho trovate alcune interessanti, una su tutte con dei commenti che non lasciano dubbi sulla provenienza del Beagle.

Potrei infierire, ma lascio che siano le prove cartacee a parlare al posto mio. Per quel che mi riguarda nulla di nuovo, sono anni che denuncio l’incoerenza di alcune associazioni, sono anni che dico che più gli Animali soffriranno, più queste persone venderanno tessere. Una piccola goccia di veleno la devo lanciare: inutile fare le pulci a contributi dello stato (sia chiaro vergognosi) ai circensi, se la propria attività di “volontariato no profit” produce UTILI di MILIONI di euro e si rimediano queste FIGURE DI MERDA.

Fate schifo, ve lo dico con tutto il cuore. 

Paolo Mocavero fondatore Centopercentoanimalisti

 

 Per vedere le immagini nelle dimensioni originali cliccateci sopra

Le prove

Le prove

(!)

(!)

amici della cacciatrice

amici della cacciatrice

senza parole 1

senza parole 1

contenta lei

contenta lei

senza parole 2

senza parole 2

 

articolo Noè Life 27 agosto 2012

articolo Noè Life 27 agosto 2012