Luca Ghedina, l’inseguitore dei lupi di Cortina ha collezionato una serie di sanzioni. L’indagine, è stata condotta dai carabinieri forestali di Cortina e di Auronzo di Cadore, coordinati dal Nipaaf, il Nucleo investigativo di polizia ambientale agroalimentare e forestale.

Numerose le contestazioni: uso del cellulare alla guida, guida contromano, mancata osservanza dell’obbligo di fermarsi in presenza di animali e guida a cavallo della striscia longitudinale continua. Comportamento deplorevole dell’uomo che ha inseguito per diversi minuti a più di 50 chilometri orari un branco di quattro lupi, circostanza che ha costituito “un pericolo per la sicurezza pubblica relativamente alla circolazione stradale”.

Il  video della vergogna