Come militanti di CENTOPERCENTOANIMALISTI, abbiamo espresso la nostra soddisfazione per la chiusura del Delfinario di Rimini. Delfinari, Acquari e simili sono allo stesso livello degli zoo e dei circhi: Animali tenuti prigionieri, in ambienti innaturali, spesso costretti ad esibirsi per divertire gli spettatori. Vorremmo fossero chiusi tutti, e non per motivi burocratici, ma per rispetto verso gli Animali. Quello di Rimini in realtà non era più un delfinario, in quanto i quattro Delfini erano stati sequestrati nel 2013 dalla Forestale per trattamento non adeguato.

Ora deteneva due Leoni Marini: quelli che Gessica Notaro seguiva, trovando nel rapporto con loro, molto probabilmente un aiuto per uscire dal trauma della tragedia subita, quando l’ex compagno l’ha aggredita e sfregiata con l’acido. La compagnia degli Animali è benefica per gli umani, mentre spesso non si può direi contrario. Vogliamo suggerire a Gessica di trasferire il suo impegno nel volontariato per altri Animali, per esempio nei rifugi per Cani o Gatti.

Giudizio totalmente negativo esprimiamo invece su chi le ha rivolto insulti volgari e violenti sul web.

CENTOPERCENTOANIMALISTI è conosciuto come la formazione Animalista più radicale e coerente in Italia. Noi non ci diciamo dispiaciuti quando i cacciatori si ammazzano tra loro! Ma bisogna saper distinguere con intelligenza. Le offese a Gessica non ci stanno per niente, e noi le esprimiamo la nostra solidarietà. Tra l’altro nessuno può dire se gli autori delle volgarità contro di lei siano animalisti, o semplicemente individui in vena di sfogare le proprie frustrazioni contro un bersaglio facile.

Per finire, noi siamo, sì, contro chiunque uccide, maltratta o sfrutta Animali; ma siamo anche contro ogni forma di prevaricazione e violenza contro chi non può difendersi: contro stalking e abusi a danno di donne, bambini, anziani.