Emma, lo Shih Tzu sano sopresso per volontà della sua proprieatria defunta

23 maggio 2019 – A Chesterfield, in Virginia una donna muore, e come ultima volontà lascia il desiderio di volere essere seppellita insieme al suo cane. Emma, un piccolo meticcio di Shih Tzu, nonostante fosse in ottima salute è stata soppressa e cremata.

La padrona è scomparsa a inizio Marzo 2019 e la piccola cagnolina è stata subito trasferita in un rifugio d’animali dove è rimasta per due settimane, successivamente però è stata spostata presso una clinica veterinaria dove il medico incaricato si è occupato della sua “eutanasia”. Inutili i tentativi di salvataggio da parte di tutto il personale della clinica, che ha letteralmente implorato le autorità di mantenere il cane in vita.

Secondo le leggi della Virginia, il cane è una proprietà personale quindi il padrone è libero di decidere della sua vita e di applicare l’eutanasia. Gli animalisti americani non si sono di certo risparmiati in merito a quanto accaduto, hanno espresso prontamente tutta la loro indignazione in quanto sia l’eutanasia che la cremazione della piccola Emma non erano necessarie. Inoltre il direttore della Virginia Funeral Directors Association, Larry Spiaggi, ha riscontrato ugualmente l’illegalità del caso: Non è permesso seppellire i resti di un animale domestico insieme ad una persona, incluso mettere le ceneri in una bara.

Negli Stati Uniti, precisamente a Idaho, nel 2018 un professore di scienze aveva dato in pasto ad una tartaruga azzannatrice un cucciolo di cane vivo per esperimento scientifico.

Fonte: Notizie.it

 

Leggi Anche

palio di Siena annullate le due corse

Siena, 26 maggio 2021 – Sospese le corse, del palio di Siena, di luglio e agosto in attesa della …