Finalmente, sembra che i produttori del programma condotto da Paolo bonolis, “Ciao Darwin” abbiano deciso di non usare più Animali nei vari giochi. Questo, non per una loro presa di coscienza, ma in seguito alle denunce presentate da CENTOPERCENTOANIMALISTI e da altri Animalisti e associazioni.

Ma chi è che forniva gli Animali a Bonolis? Un tal Daniel Berquiny, che, guarda caso, è un circense. I circensi spendono molte parole per convincere che amano e trattano bene gli Animali, che in realtà, per loro, sono solo oggetti da utilizzare, dopo vari addestramenti.

Il Berquiny è personaggio di spicco in un parco-zoo (prigione per Animali) ad Aprilia; è addestratore; compra e “noleggia” esseri viventi tra quelli forniti a Bonolis. Ha un curriculum di prima grandezza come addestratore di Animali. Un perfetto circense insomma, a conferma di quanto Paolo Bonolis “ami” gli Animali, del resto, lui e la sua famiglia, sono clienti fissi appena un circo si attenda a Roma.

Infine, nel sito di Daniel Berquiny, tra le varie ipocrisie, si chiedono donazioni per “adottare” un Animale e salvarlo dall’estinzione, anche questa è l’Italia, ma la colpa non è di questo circense, ma di chi permette a queste strutture di creare nuovi prigionieri a vita. 

Alcune foto di Daniel Berquiny

 

Zalone e Panariello al parco zoo di Daniel Berquiny