JESOLO, 26 giugno 2019 – Il Comune di Jesolo rinuncia agli spettacoli circensi con animali. E’ la decisione presa dall’amministrazione, che ha deciso di non ospitare più nel proprio territorio dei circhi che utilizzano gli animali per i loro spettacoli. Si tratta di una decisione assunta in considerazione delle tantissime proteste che ogni estate il Comune registrava ai propri uffici. Addirittura, in passato non sono mancate proteste e volantinaggi davanti agli ingressi dei circhi. Da ciò la decisione di cambiare rotta, inaugurando da subito il nuovo corso, tanto che in città è già arrivato il Circo Vegano, ovvero il circo contemporaneo e senza animali legato ad una tournée avviata da Arteven, circuito regionale multidisciplinare, realizzata in collaborazione con i Comuni coinvolti e la Regione, che ha approvato una nuova legge in ambito culturale proprio per sostenere, con coraggio e senso moderno, il circo senza animali.

Detto e fatto nei giorni scorsi, nello spazio di New Jesolandia in via Lucio Battisti è stato montato il colorato chapiteau, il tendone con pista, che fino a venerdì ospiterà i vari spettacoli con artisti provenienti da tutto il mondo. Oggi, alle 21, direttamente da Buenos Aires arriverà l’umorismo della Compañia Cirquetango protagonista di Un Tango Mas, ovvero uno show tra trapezi, abilità e tanghi. Domani sarà la volta del pluripremiato Nanirossi Show, uno spettacolo tout public dell’omonima compagnia mentre venerdì 28 in pista ci saranno gli artisti del Circo Patuf per uno spettacolo di circo-teatro.

IL SINDACO«Negli ultimi anni – spiega il sindaco Valerio Zoggia abbiamo ricevuto migliaia di proteste sia da parte dei turisti che dei residenti. In passato poi avevamo un rapporto consolidato con Moira Orfei che è stata il simbolo dell’eccellenza dell’arte circense e che era particolarmente legata alla presenza nella nostra città. Con la sua scomparsa quel rapporto è ovviamente venuto meno e a fronte delle tantissime segnalazioni ricevute abbiamo deciso di invertire la tendenza, decidendo di non ospitare più dei circhi con animali».

E’ arrivato così il Circo vegano, accolto però con qualche mugugno dagli animalisti che speravano in una location più centrale. «Abbiamo fatto più di un sopralluogo con gli organizzatori replica Zoggia e hanno scelto loro questa soluzione perché meglio si prestava alle loro esigenze». A complimentarsi con la scelta del Comune è l’ex consigliere comunale Daniele Bison che tre anni fa, nelle vesti di consigliere di opposizione, aveva presentato un ordine del giorno per chiedere di vietare la presenza di circhi con animali, bocciato però dalla maggioranza. «Mi fa piacere constatare che l’amministrazione comunale ora ha cambiato idea commenta mi aspetto anche l’introduzione dei fuochi d’artificio con silenziatore per non spaventare i cani».

Fonte: il Gazzettino