ANCONA – E’ cominciata con gli animalisti che hanno inscenato un sit in al parcheggio Del Conero contro lo spettacolo dal loro punto di vista indecoroso di cammelli e pony lasciati a gironzolare sull’asfalto cocente.

E’ finita a schiaffoni, con tre attivisti all’ospedale. A rendere bollente la domenica pomeriggio già infuocata dalla calura da boccheggiare è stato il presidio improvvisato dai volontari di un’associazione che tutela gli animali. Un drappello si è presentato al parcheggio dello stadio Del Conero sulla Cameranense dove è stato allestito il tendone di un circo e dove capita di vedere un cammello o un pony, o un canguro girovagare nell’area sosta. Nel corso del picchetto è salita la tensione, il clima si è ancora più surriscaldato. E alla fine la rabbia è esplosa in un incrocio di colpi proibiti con il personale del circo. Sono volati schiaffi e spintoni. Il corpo a corpo si è concluso con tre animalisti costretti a ricorrere alle cure dell’ospedale per ecchimosi e contusioni varie. Sul posto le ambulanze inviate dalla centrale operativa del 118 per prestare le prime cure ai feriti e accompagnarli al Pronto soccorso. Sono intervenuti anche una Volante della Questura e pattuglie dei vigili urbani, al fine di ricostruire la dinamica dei fatti.

Fonte: Il Corriere Adriatico

 

Riportiamo il comunicato degli Animalisti 

Attivisti sono stati barbaramente aggrediti ieri ad Ancona, durante un presidio contro il circo “Millennium” che ancora oggi, nel 2016 propone “divertimento” ai danni di poveri innocenti animali costretti ad esibirsi malgrado la loro volontà per il vostro piacere di umani antropocentrici. Gli attivisti erano lì, di domenica, malgrado il caldo soffocante, a cercare di sensibilizzare gli avventori di questo sadico spettacolo di sofferenza e tortura, erano lì a dar voce a chi non può esprimersi, ai più deboli, sfruttati, umiliati, maltrattati. Erano lì pacificamente e sono stati aggrediti e picchiati duramente da alcuni circensi, a riprova della stretta correlazione tra violenza contro animali e violenza contro gli umani. Ci stringiamo al dolore dei nostri amici e colleghi, che hanno riportato zigomi rotti e contusioni varie. Preghiamo caldamente chiunque legga questo post di valutare le conseguenze di ciò che può apparirvi un innocente svago familiare : il circo con gli animali è sofferenza e prigionia. Gli animali, malgrado ciò che vi raccontano i “cari e pacifici” circensi, non sono contenti di lavorare al circo. Sono animali privati di ogni libertà, percorrono migliaia di chilometri sotto il sole, privati di cibo, acqua, le più basilari necessità che ogni individuo di questa Terra, sia esso animale o animale umano, dovrebbe aver diritto. Per eseguire impossibili esercizi che vi sembrano divertenti, sono picchiati selvaggiamente, sono “addestrati” con pungoli elettrici, vengono loro schiacciati i testicoli, vengono privati di cibo, acqua e sonno. In estate lasciati sotto il sole sull’asfalto cocente, senza neanche un piccolo riparo all’ombra e d’inverno, quando è troppo freddo per inscenare questa assurda tortura, vengono scaricati presso gli zoo……. dite basta al circo e agli  zoo. P.s. Restiamo basiti e sbigottiti, inoltre, dal pessimo articolo uscito sul corriere dell’adriatico, neanche firmato, tra l’altro. Non ci è mai capitato purtroppo di leggere un bell’articolo, non chiediamo che sia dalla parte dei deboli , degli animali, degli attivisti, ma quanto meno imparziale. Ogni articolo, di qualunque giornale è sempre spudoratamente da parte dei circensi. Questo dovrebbe darvi la misura di quanto questa gente sia pericolosa : giornali e giornalisti sempre dalla parte del potere. Riportiamo alcuni estratti dell’articolo in oggetto : “……. contro lo spettacolo dal loro punto di vista indecoroso di cammelli e pony lasciati a gironzolare sull’asfalto.” “presidio improvvisato da un’associazione che tutela gli animali” e ovviamente viene riportata solo la dichiarazione del responsabile ufficio stampa e marketing del circo Millennium (pensate un po’, hanno persino un responsabile pr…) : “ abbiamo trovato 7/8 persone di fronte alla struttura. Inveivano in modo violento nei confronti dei nostri dipendenti in divisa. C’è stata una serie di spintoni, niente più. Noi stiamo qui solo per tentare di sbarcare il lunario.” Spintoni che hanno portato al pronto soccorso, spintoni che hanno causato zigomi rotti e ferite gravi. E mi permetta il signor PR del circo, sbarcare il lunario sulla pelle degli innocenti non è giustificabile in nessun modo. Vergogna.