26 febbraio 2019 – Sono stati tutti assolti i sei imputati finiti a processo in seguito alla morte del cavallo Oracle Force, del Grifone, in occasione della Giostra dell’orso di Pistoia del 25 luglio 2014. Maltrattamento di animali aggravato dalla loro morte l’accusa contestata a tutti per il decesso di Oracle, e a tre di loro anche per la morte di un altro cavallo, Golden Storming del Drago. In particolare il giudice Jacqueline Magi ha assolto i tre veterinari che componevano la commissione medica della manifestazione: Riccardo Rinnovati, presidente, Valentina Vagheggi e Alessandro Spatari.

Assolti anche Claudio Bartoletti, Sara Bolognini e Giacomo Cresci, preparatore, proprietaria e fantino di Oracle Force, il purosangue che venne fatto correre nonostante – questa la contestazione – non avesse i requisiti strutturali per gareggiare perché le sue zampe anteriori avevano una circonferenza inferiore al limite minimo di 18 centimetri previsto dal regolamento della Giostra. Il pm Giuseppe Grieco aveva chiesto la condanna alla sola multa di 10mila euro per Riccardo Rinnovati, per la morte di Oracle Force. I tre medici sono stati assolti anche dall’accusa di maltrattamento di animali per aver abbattuto il secondo cavallo, Golden Storming, da sveglio e con una dose letale di Tanax senza aver somministrato prima del calmante. (Ansa, nella foto in alto “Cervo bianco si porta a casa la Giostra 2018”, sopra la piazza della Giostra – foto da fb della Giostra.

Fonte: Il Sole 24 ore