A Castelcucco (Treviso) in zona san Bortolo si svolgerà la “Festa dei cacciatori”. Il paese è infestato da cacciatori, che spesso si ritrovano in raduni conviviali. I cacciatori del posto ricordano ancora una loro cena di alcuni anni fa, alla quale i nostri militanti hanno portato un saluto… caloroso. Il ristorante dove si erano radunati fu blindato per ore dalle forze dell’ordine, tant’è che i cacciatori lasciarono il locale a notte inoltrata.

La prossima settimana, in linea con il loro livello culturale, l’evento si incentra sullo spezzatino di Cinghiale e le Quaglie allo spiedo. Poveri Animali ammazzati da questi assassini sadici e pericolosi. Nessuna persona sana di mente può divertirsi uccidendo, e loro se ne vantano pure!

Militanti di CENTOPERCENTOANIMALISTI, nella notte tra il 22 e 23 agosto, hanno pensato di affiggere all’ingresso della zona  San Bortolo, un manifesto ironico di buon auspicio contro questi infami armati, che spacciano per “festa” la loro attività vigliacca e sanguinaria.