A Battaglia Terme, Padova, un cacciatore detiene tre Cani in condizioni indegne. I poveri Animali sono, da molto tempo , rinchiusi in una prigione minuscola, contornata da onduline forse di eternit (questo è da verificare), cinta da vicino da un muro che impedisce di vedere. Sono in mezzo a feci di lunga data, che emanano un puzzo terribile. I Cani non escono mai, se non nelle giornate di caccia. Mai un gioco, una carezza, una passeggiata.

Questa è la prassi normalmente seguita da moltissimi cacciatori: i Cani sono rinchiusi senza potersi muovere, così quando escono corrono freneticamente. Si tratta di vero e proprio maltrattamento, anche sotto l’aspetto legale. I cacciatori amano i loro Cani? I CANI SONO LE PRIME VITTIME DEI CACCIATORI! E poi, quando saranno vecchi, vengono in genere abbandonati o eliminati.

Chi si indigna, giustamente, per il trattamento riservato ai Galgos in Spagna, dovrebbe aprire gli occhi su quello che succede ai Cani “da caccia” in Italia! E denunciare i singoli casi. Ancora una volta i cacciatori confermano quello che sono.

Nella notte tra il 15 e 16 giugno, Militanti di CENTOPERCENTOANIMALISTI hanno affisso in numerose zone di Battaglia Terme (oltre che nei pressi del tugurio dove si trovano i poveri Cani), locandine adesive con il chiaro intento di far incuriosire e riflettere i cittadini del paese per mettere alle strette il cacciatore, il paese è piccolo, la gente mormora. Non sono esclusi presidi di protesta davanti all’abitazione del soggetto se la questione non verrà risolta in tempi brevi. 

La locandina

Locandina Cane da Caccia Battaglia Terme

Il Blitz 

Battaglia Terme (1) Battaglia Terme (2) Battaglia Terme (3) Battaglia Terme (4) Battaglia Terme (5) Battaglia Terme (6) Battaglia Terme (7) Battaglia Terme (8) Battaglia Terme (9) Battaglia Terme (10) Battaglia Terme (11) Battaglia Terme (12) Battaglia Terme (13) Battaglia Terme (14) Battaglia Terme (15)