Alla Mostra internazionale Canina della Fiera di Padova, un uomo, di Verona, è stato denunciato dai Carabinieri in servizio di controllo perché conduceva una Cane, razza Amstaff, con le orecchie tagliate.

La posizione del tipo si è aggravata quando ha esibito ai militari un certificato veterinario, risultato falso. Per cui la denuncia è doppia: maltrattamento di Animali e falso. Il taglio delle orecchie (e della coda) è una pratica barbara e dannosa, fatta solo per seguire vecchi canoni estetici. Se non dovuta a motivi veterinari, è proibita dalla Legge.

Eppure ancora molti “padroni” di Cani la richiedono, e qualche veterinario compiacente la pratica, una vergogna infinita che deve cessare!

Ringraziamo i Carabinieri di Padova, in particolar modo il Comandate Giovanni Soldano per l’attenzione a tutela dei nostri amici a quattro zampe, ricordiamo che nel 2010, il Comandante fu il primo in Italia ad applicare rigorosamente la legge in vigore, multando un automobilista per omissione di soccorso,  che aveva investito e ucciso un Cane a Legnaro (Padova).