11 luglio 2019 – Diesteso, ai loro piedi un leone. Morto. Lo hanno ucciso loro poco prima di farsi scattare la foto. Un’immagine che ha fatto il giro del web, indignando migliaia di utenti. La foto, come spiega Il Messaggero, è stata tenuta nascosta dai due coniugi, ma ha comunciato a circolare in rete dopo la pubblicazione di una delle compagnie dedite alla caccia.
 
L’immagine è così arrivata fino alla direzione della catena di supermercati presso la quale i due lavoravano. I coniugi gestivano infatti un negozio della catena Super U, a L’Arbresle, cittadina francese non distante da Lione. Gestivano sì, perché ora i due si ritrovano senza lavoro. La coppia infatti è stata licenziata visto l’evidente contrasto con i valori della difesa della natura divulgati dall’azienda. I due, oltre al leone, avrebbero ucciso anche alcune gazzelle, un ippopotamo, un leopardo e un coccodrillo.
 
Persino il sindaco di Lione, Gérard Collomb, è intervenuto sul tema condannando la coppia: “Immagini inammissibili. Cacciare specie protette è un atto criminale”.
 
Fonte: il Giornale