Volterra, 13 gennaio 2013 – Ha sparato al cinghialema il proiettile ha colpito il compagno di battuta. L’incidente  – il terzo nel giro di una ventina di giorni nei boschi della Valdicecina – ieri pomeriggio nei boschi della località Orgiaglia, tra Volterra e Casole d’Elsa. Le due “poste”, come si chiamano in gergo i componenti della squadra di cinghialai che hanno il compito di abbattere gli animali stando posizionati sulle direttrici di fuga, erano a distanza di circa 50 metri l’uno dall’altro.

Quando è passato il cinghiale, il pallettone sparato dal fucile di un ultraottantenne volterrano ha centrato la gamba di C. I., 85 enne, residente nelle campagne della città etrusca. Sono stati i compagni di battuta a capire la gravità della situazione e ad allertare i soccorsi. Sul posto un’ambulanza della Misericordia di Volterra un’automedica del 118. Per fprtuna il proiettile non ha lesionato l’arteria femorale rimanendo conficcato nella coscia del pensionato. Il cacciatore è stato stabilizzato sul posto e poi trasferito all’ospedale Le Scotte di Siena dov’è arrivato a bordo dell’elicottero Pegaso della Regione. le sue condizioni sono gravi. Sul posto anche gli agenti del commissariato di Volterra.

 

Fonte: La nazione