23 novembre 2017 - Un 56enne di Monza ucciso a coltellate in Irlanda. Mistero dietro alla morte del monzese Bruno Rolandi, 56 anni, che da 15 viveva in Irlanda. Sarebbe stato ucciso con due coltellate. Le indagini sono a tutto campo e non è esclusa anche la lite familiare degenerata: il figliastro sarebbe stato sentito dalla Polizia e poi rilasciato. Mistero dietro alla morte del monzese Bruno Rolandi, 56 anni che da 15 viveva nella contea di Offaly, in Irlanda. Secondo quanti riportato dal sito irlandese www.irishmirror.ie, Rolandi sarebbe stato ucciso con due coltellate. Il 56enne brianzolo viveva con una compagna e tre figli, due suoi, uno avuto dalla donna da una precedente relazione. Appassionato cacciatore, possedeva anche alcune armi.

Il cadavere è stato trovato dalla polizia irlandese domenica sera, 20 novembre. Le indagini sono a tutto campo e non è esclusa anche la lite familiare degenerata: il figliastro sarebbe stato sentito dalla Polizia e poi rilasciato. A Monza vivono i genitori, un fratello e una sorella. La vittima prima di trasferirsi aveva vissuto nel quartiere Triante e aveva frequentato l’istituto Mosè Bianchi. Il cadavere è all’ospedale regionale di Midland per l’autopsia.

Fonte: Il Cittadino