Pigna (Imperia) – Un cacciatore di 56 anni, Ivano Martini, di Apricale, in val Nervia, nell’entroterra di Ventimiglia, è rimasto ferito all’addome da alcuni pallini rimbalzati sulla roccia, partiti da una fucilata esplosa contro un cinghiale. È accaduto intorno alle 11 nei boschi di Pigna, nell’entroterra di Ventimiglia. Sul posto sono intervenuti gli operatori del 118 e i carabinieri della locale stazione.

L’uomo è stato stabilizzato e portato, in elicottero, all’ospedale Santa Corona di Pietra ligure, dove è giunto in codice rosso. Accertamenti sono in corso per ricostruire l’accaduto. A dare l’allarme sono stati alcuni colleghi che componevano la squadra impegnata nella caccia ai cinghial

Fonte: Il Secolo XIX