Si uccide con il fucile da caccia. Il piombinese era stato ricoverato in gravi condizioni, è deceduto dopo qualche ora: si era sparato a un fianco nell’area di sosta di via del Pino

07 aprile 2015 – PIOMBINO. E’ uscito dall’auto parcheggiata. Ha impugnato il fucile da caccia e si è sparato ad un fianco. E’ accaduto la mattina di martedì 7 nell’area di sosta di via del Pino, a Piombino.

I soccorritori del 118 e i carabinieri, avvertiti da alcuni passanti che hanno sentito il colpo d’arma da fuoco, hanno trovato vicino a lui un biglietto con il quale si scusava per il gesto estremo. L’uomo, ricoverato in gravissime condizioni, è stato soccorso dai volontari del 118 e trasferito al pronto soccorso dell’ospedale di Piombino. Dopo qualche ora è deceduto, nonostante il prodigarsi dei medici.

Fonte: il Tirreno