La vittima è un anziano cacciatore di 80 anni. A trovare il corpo senza vita in una pozza di sangue sono state la moglie e la figlia. Inutili i soccorsi.

Non un suicidio, ma una tragica fatalità. Questa l’ipotesi degli inquirenti sulla fine di un uomo di 80 anni, trovato morto nella sua casa di Andora (in provincia di Savona) con accanto il suo fucile. Secondo le prime ricostruzioni dell’accaduto, l’anziano, cacciatore, stava pulendo il suo fucile (pare tenendolo appoggiato alla spalla sinistra) quando all’improvviso è partito un colpo che gli ha reciso la carotide. A trovare il corpo senza vita in una pozza di sangue sono state la moglie e la figlia della vittima, rientrando a casa. Fatta la macabra scoperta, le due donne hanno immediatamente allertato i carabinieri e i soccorritori del 118. Purtroppo, però, per l’uomo non c’era più nulla da fare.

 

Fonte: Unione Sa