Muore schiacciato dalla propria auto
Il freno a mano cede e il veicolo si mette in movimento in discesa, il 74enne cerca di fermarlo ma ci resta sotto.
di Adriano Arati

10 ottobre 2014

TOANO. Un cacciatore di 74 anni, Lorenzo Lusetti di Cerredolo, è morto schiacciato dalla propria auto. La Fiat Stilo, parcheggiata in discesa in via Corbella, si è messa in movimento e l’uomo è stato travolto nel tentativo di fermarla.

L’ipotesi più probabile è che la Stilo abbia iniziato a scivolare a causa della forte pendenza e del freno a mano probabilmente sbloccato, e il veicolo, spinto dall’inerzia, è partito in discesa. D’istinto Lusetti ha provato a mettersi sotto l’auto cercando di bloccare la Stilo, ma fra peso del mezzo e discesa l’impresa è risultata impossibile. E Lusetti è stato travolto, riportando fratture, lesioni e lo schiacciamento che ha provocato le ferite poi risultate fatali.

TOANO. Giancarlo Caselli e Corrado Benassi, compagni di caccia della vittima _ il 74enne Lorenzo Lusetti di Toano _ rivivono il momento in cui hanno trovato il corpo dell’amico sotto la sua Fiat Stilo.  L’amico che ha trovato il 74enne ha subito dato l’allarme al telefono, e in pochi minuti sono arrivati i vigili del fuoco e i volontari di un’ambulanza di Toano. L’elisoccorso da Parma ha invece dovuto fare marcia indietro a mezza strada a causa del maltempo. In alternativa è stata mandata sul posto un’automedica dell’ospedale Sant’Anna di Castelnovo. Ma via Corbella è piuttosto isolata e i sanitari hanno impiegato diverso tempo per arrivare sul luogo dell’incidente. Le lesioni causate dallo schiacciamento, però, erano troppo gravi e hanno provocato la morte di Lusetti. Sono intervenuti anche i carabinieri della stazione di Toano, che in un secondo momento hanno effettuato i rilievi che utili per ricostruire la dinamica dell’accaduto. L’auto del 74enne è stata sequestrata dai militari e ora è ha disposizione dell’autorità giudiziaria, per le indagini avviate.

Fonte: la Gazzetta di Reggio