Battuta di caccia si trasforma in tragedia. Un 62enne muore per attacco cardiaco. È successo nelle campagne di Goni.

Un cacciatore è morto nelle campagne di Goni ucciso da un attacco cardiaco. Si chiamava Carmine Savignano, 62 anni, pensionato del paese. L’uomo era impegnato con alcuni amici in una battuta di caccia nelle campagne non lontane dall’abitato quando improvvisamente si è accasciato perdendo i sensi. L’allarme è stato lanciato dagli amici con telefonate alla Forestale e al 118. Sul posto è subito arrivato il personale medico dalla vicina sede di Senorbì. Ma ormai non c’era nulla da fare. Il poveretto era già morto. Su disposizione del magistrato la salma è stata rimossa e messa a disposizione della famiglia per i funerali.

Fonte: l’Unione Sarda