7 marzo 2018 – Un cacciatore di Castelraimondo è morto dopo aver accusato un malore mentre partecipava a una battuta di caccia, consentita dalle autorità competenti per la selezione di selvaggina in eccesso. L’uomo, Paolo Trognoni, 59 anni, ieri sera era partito da casa per una battuta notturna al capriolo ma questa mattina la moglie Paola, non vedendolo rientrare, ha dato l’allarme. Sono iniziate le ricerche ed è stato un amico del cacciatore a rinvenire il corpo a Castelsantangelo, al confine tra Castelraimondo e Pioraco. Aveva ancora il fucile a tracolla e poco distante è stato trovato un capriolo da lui ucciso poco prima del malore fatale. Evidenti le cause della morte, per cui non sarà necessaria neppure l’autopsia. Trognoni lascia la moglie e due figlie.

Fonte: Vera TV