8 febbraio 2019 – Una lite condominiale che sarebbe stata conclusa con la minaccia di prendere il fucile. A finire nei guai Carmine Sodano, 58 anni, oggi consigliere di opposizione della Lega di Salvini ed in passato anche vicesindaco di Boscoreale. Secondo quanto riporta l’edizione online de Il Mattino, il politico avrebbe minacciata una vicina di casa al termine di una discussione, dicendo appunto: “Ora basta, prendo il fucile”. Sodano è stato denunciato a piede libero.

I fatti sono avvenuti in periferia, in località Cangiani. Qui c’è stato l’alterco su questioni probabilmente relative al vicinato. Sul posto sono arrivati i carabinieri di Boscoreale che in maniera preventiva hanno sequestrato i quattro fucili di caccia e le pallottole regolarmente detenute da Sodano, che tra l’altro siede in consiglio ininterrottamente dal 2001. L’accusa per l’esperto politico è di minaccia aggravata nei confronti della donna con cui sarebbe inoltre legato anche da un vincolo di parentela.

Fonte: Il Fatto Vesuviano