(ANSA) – ASSISI (PERUGIA), 31 GEN – La polizia ha denunciato a piede libero un cinquantenne di Assisi per avere lasciato i suoi fucili da caccia, legalmente detenuti, nella casa del padre invalido e assistito da un badante. Dagli accertamenti della squadra amministrativa del commissariato è emerso che le armi erano custodite all’interno di una cassa di legno priva di serratura e qualsiasi altra misura per impedire che potessero venire in possesso di malintenzionati. Per il cinquantenne assisano è quindi scattata una denuncia con l’accusa di omessa custodia di armi per non averle custodite con la dovuta diligenza.