Verona, 14 settembre 2015  – spara al gatto poi lo calpesta e finisce a bastonate

VERONA – Prima ha sparato ad un gatto col suo fucile ad aria compressa. Poi, quando si è reso conto di averlo solo stordito, lo ha calpestato più volte. Quindi lo ha chiuso in un sacco di nylon e lo ha finito a bastonate. Infine si è sbarazzato del corpo dell’animale. Tutto sotto lo sguardo di alcune testimoni che hanno segnalato il tutto alla polizia.

Quando gli agenti di Verona sono entrati in casa dell’uomo non sono mancate le sorprese. Protagonista dell’assurda violenza è infatti un uomo di 80 anni. E in casa sua, come riporta Il Gazzettino, i poliziotti hanno trovato un arsenale: sei fucili da caccia calibro 12, tre canne di riserva, 70 cartucce di calibro vario e sei proiettili a palla detenuti, in parte, illegalmente.

Fonte: Blitz quitidiano