8 dicembre 2014 –  CAMPO SAN MARTINO. Spara al gatto della vicina di casa e infilza con un forcone il corpo di un secondo micio: i carabinieri lo denunciano per maltrattamenti di animale. A mettere con le spalle al muro il cacciatore sono stati i militari del Norm di Cittadella, coordinati dal maresciallo Francesco Montesano. Si tratta di G.F., 61 anni, residente a Busiago di Campo San Martino.

È stata la padrona dell’animale a chiedere l’intervento delle forze dell’ordine. L’episodio è accaduto nel tardo pomeriggio di ieri. La donna si trovava in casa, quando ha sentito degli spari. Uscita, si è resa conto che a terra, privo di vita, c’era il suo micetto. A pochi metri di distanza, la residente ha sorpreso il denunciato prelevare con un forcone la carcassa di un secondo gatto morto.

L’uomo si è allontanato, dirigendosi verso i campi. I carabinieri, giunti sul posto e raccolta la testimonianza della donna, si sono recati nella villetta del 61enne per verificare quanto accaduto. Nel garage hanno rinvenuto un fucile semiautomatico Franchi, regolarmente denunciato, con odore di polvere da sparo per il colpo da poco esploso e una cartuccia nel serbatoio. L’arma è stata sequestrata.

 

Fonte: il Mattino di Padova