5 gennaio 2019 – Il provvedimento è stato eseguito questa mattina dalla Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato di Cassino. L’arresto è stato motivato dalle indagini svolte dopo la denuncia sporta dalla compagna dell’uomo, che lamentava di aver subito maltrattamenti consistenti, in più occasioni, nella costrizione a subire anche atti sessuali, contro la sua volontà, tanto da dover essere stata costretta a ricorrere alle cure mediche.

Le indagini immediatamente avviate dagli agenti del Commissariato di Cassino, sono state supportate anche da alcuni file audio di telefonate intercorse tra la coppia, dalle quali emergevano intimidazioni e minacce che consentivano ben presto di evidenziare la condotta aggressiva e reiterata del 30enne. La donna, sebbene minata nel proprio equilibrio psicologico, a causa dei maltrattamenti e delle violenze subite e protrattesi nel tempo, è riuscita a trovare il coraggio di denunciare e porre fine a tutte le sofferenze.

Questa mattina, l’epilogo della vicenda, con l’esecuzione dell’arresto del giovane, che è stato associato nella Casa Circondariale di Cassino, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. In occasione dell’arresto è stato anche sequestrato cautelativamente un fucile da caccia, nella disponibilità dell’arrestato.

Fonte: Radio Stereo Cassino