19 febbraio 2015 – Ha imbracciato il fucile da caccia, l’ha rivolto contro la moglie e le ha sparato. Poi ha chiamato i carabinieri. È accaduto a Cinto Caomaggiore, in provincia di Venezia dove un 80enne ha ferito la moglie colpendola al basso ventre. La donna è stata trasportata in elisoccorso all’ospedale all’Angelo di Mestre dove si trova ricoverata in gravi condizioni. Sul posto sono arrivati i carabinieri del comando provinciale per i rilievi del caso mentre l’uomo è stato portato in caserma dove in queste ore è sentito dai militari.

Dalle prime indiscrezioni, pare che l’ottantenne, molto noto in città per aver gestito per anni un locale pubblico, abbia agito al culmine di un dissidio familiare. Imbracciato il fucile – che deteneva regolarmente, in passato era stato un cacciatore – l’aggressore sarebbe entrato in bagno e avrebbe sparato alla moglie.

Fonte: Rai news