Fabriano, 80enne si toglie la vita sparandosi un colpo in testa. Tragedia a Fabriano nella mattinata di lunedì 7 settembre: un uomo di 80 anni si è infatti suicidato, sparandosi un colpo in testa con il proprio fucile da caccia.

 

Non sono ancora chiare le motivazioni che hanno spinto l’anziano, S.A., a compiere l’estremo gesto: dai primi accertamenti non sono stati infatti rilevati elementi che spiegherebbero il perché del suicidio.

Il tragico evento sarebbe avvenuto in un lasso di tempo compreso tra le 9.00 e le 10.30: l’uomo, recatosi in un garage di sua proprietà, ha imbracciato il proprio fucile da caccia regolarmente detenuto, per poi rivolgerlo alla base del capo e fare fuoco. Gli agenti di Polizia intervenuti sul posto per i rilievi del caso si sono trovati di fronte ad una scena raccapricciante, in quanto buona parte del cranio è stata spazzata via dalla potenza di fuoco della doppietta utilizzata dall’anziano: sul corpo dell’uomo sarà ora condotta un’ispezione cadaverica nel più breve tempo possibile, nel tentativo di individuare qualche ulteriore elemento.

Fonte: Ancona Notizie