Quello del macellaio è certo il mestiere più odioso, non a caso, quando si vuol etichettare un sanguinario, lo si definisce  senza mezzi termini: macellaio!  Uccidere creature, farle a pezzi, guadagnare vendendone i cadaveri è cosa ingiusta. E non basta lavarsi le mani per togliere il sangue e l’odore di morte.

Eppure alcuni di questi “signori” si permettono di scherzarci sopra, con gusto macabro e poca intelligenza. Tipo quelli che espongono nelle vetrine Animali assassinati messi in pose ridicole, aggiungendo all’uccisione lo scherno e la mancanza di rispetto.

Qualcuno si permette di fare battute su chi difende gli Animali. E’ il caso di un macellaio di Roncade (Treviso) che, ritenendosi spiritoso, davanti alla sua bottega di Animali morti squartati, tiene una lavagna, sulla quale scrive stupidaggini su vegani e Animalisti. Tipo: “I Vegani li porta la cicoria” (?? ride solo lui).

Militanti di CENTOPERCENTOANIMALISTI, nella notte tra il 6 e 7 marzo, hanno pensato di fargli una visita, affiggendo dei manifestini ironici con scritto:  CENTOPERCENTOANIMALISTI… quelli che la “cicoria” te la presentano”

Il volantino

volantino

 

Il blitz

macellaio Roncade (1) macellaio Roncade (2) macellaio Roncade (3) macellaio Roncade (4) macellaio Roncade (5) macellaio Roncade (6) macellaio Roncade (7) macellaio Roncade (8) macellaio Roncade (9)

 

La lavagna…

macellaio lavagna 2 macellaio lavagna