CENTOPERCENTOANIMALISTI ha applaudito e sostenuto l’on. Michela Vittoria Brambilla per la sua partecipazione alla battaglia contro Green Hill, e per tutte le altre prese di posizione a difesa degli Animali di questi ultimi anni. La nostra approvazione è relativa al suo operato come Animalista, escludendo valutazioni politiche o personali.

Proprio per questo la Brambilla ci ha sorpreso negativamente non prendendo posizione contro la candidatura nelle liste del suo partito (Forza Italia) di Sergio Berlato alle prossime elezione Europee.

Berlato, per chi non lo sapesse, è il cacciatore Vicentino butterato che più rappresenta gli interessi dei suoi colleghi al parlamento europeo. La sua base elettorale è formata da cacciatori e pescatori, dei quali difende i privilegi a danno degli Animali, dell’ambiente, di tutti gli altri cittadini. Inoltre si esprime apertamente a favore della vivisezione, appoggiandola col suo voto nel parlamento. Poi non vogliamo ricordare qui la vicenda dei cacciatori morti iscritti nella sua lista nello scandalo scoppiato alcuni anni fa in Veneto, perché non ci riguarda.

Allora ci chiediamo: come può un’Animalista come la Brambilla stare in silenzio difronte alla candidatura del suo partito di chi esprime posizioni come quelle di Berlato? Questa domanda le è stata rivolta dal leader di CENTOPERCENTOANIMALISTI, Paolo Mocavero, direttamente nella sua pagina fb. Non c’è stata risposta, anzi Mocavero si è visto oscurare per quasi 24 ore il suo messaggio. Stare nella stesso partito con un elemento come Sergio Berlato è assolutamente incompatibile per un’ Animalista. Al di là dei calcoli politici, e delle alchimie per salvarsi la poltrona.

E’ una questione di credibilità. Invitiamo l’on. Brambilla a spiegare chiaramente agli elettori – ma prima ancora agli animalisti – quello che sta succedendo. Ma non è finita qui… dopo la domanda scomoda del nostro leader arriva per incanto (il giorno dopo) un comunicato di Silvio Berlusconi che chiede voti agli animalisti (!).

L’importante è tirare su voti, e dunque perché meravigliarsi se un politico proteiforme come Berlusconi, in vista delle elezioni si presenta come “animalista”? Che Silvio Berlusconi ami gli Animali, perlomeno alcuni Animali (non quelli che mangia, dato che non risulta sia vegetariano o vegano), nessuno lo nega. Ma da questo ad essere Animalista, la distanza è lunga. Non basta farsi fotografare con Dudù, quando nelle sue liste candida rappresentanti dei cacciatori e si fa pure immortalare con una stretta di mano proprio con loro!

Se vuole i voti degli Animalisti, prenda impegni precisi per vietare caccia e pesca, sperimentazione su Animali, allevamenti industriali: tanto per cominciare. E, soprattutto, questi impegni li rispetti! 

Nella notte tra il 30 e 31 marzo, militanti di Centopercentoanimalisti hanno affisso in numerose fermate dei bus di linea, pensiline dell’Enel, Stazione ferroviaria di Arcore, paese simbolo di Forza Italia, locandine adesive stampate a tempo di record con immagini di animali che ogni giorno vengono uccisi dai cacciatori e dallo stesso Sergio Berlato, ma sopratutto con la foto della famosa stretta di mano ostentata nel sito del cacciatore butterato Vicentino e il presidente di Forza Italia, locandine che vanno interpretate come ognuno meglio crede, ironiche sul logo, pungenti nella storica e significativa frase di Ivan FantinSilvio Berlusconi elimini dalle sue liste il cacciatore Vicentino, altrimenti il blitz di questa notte sarà il primo di una lunga serie nei confronti del suo partito, Centopercentoanimalisti ha dimostrato in passato che la determinazione dei suoi militanti non conosce (seppur borderline) limiti o fantasia d’azione. 

La Locandina

loca adesiva Berlato ForzaItalia versione2

Il Blitz

Arcore (1) Arcore (2) Arcore (3) Arcore (4) Arcore (5) Arcore (6) Arcore (7)

La stretta di mano tra Berlusconi e Sergio Berlato ostentata in home page nel sito del cacciatore  butterato candidato alle prossime Europee per Forza Italia

Berlato

La Brambilla fa finta di nulla e non risponde

Brambillafb

L’articolo di Repubblica (edizione Nazionale) di domenica 30 marzo 2014 che prevedeva una  imminente azione di Centopercentoanimalisti.

repubblica30marzo2014

Un filmato “dell’accoglienza” riservata a Sergio Berlato da parte dei nostri militanti alla fiera della caccia e pesca hunting show 2014 di Vicenza