Azione vs il sindaco che ama i botti – affissi manifesti al municipio di Cornuda (TV)

Il sindaco di Cornuda (Treviso), Claudio Sartor, nei giorni scorsi ha perso un’ottima occasione di tacere. Forse per esibizionismo, forse perché certe fesserie le pensa veramente, si è espresso a favore dei botti di capodanno. Che, secondo lui, sarebbero una “tradizione”.

Infatti, tradizionalmente provocano morti, feriti, invalidità, inquinamento, spreco di denaro. E, soprattutto, traumatizzano Animali che vengono terrorizzati e spesso muoiono per la paura o si feriscono cercando di scappare. E, se gli Animali domestici andrebbero custoditi al sicuro, gli Animali liberi non hanno difesa.

Le tradizioni sbagliate e dannose vanno eliminate, questo dovrebbero capirlo anche a Cornuda. Molti sindaci proibiscono o limitano l’uso dei botti. Sartor invece ha dichiarato di spararali  lui stesso: bell’esempio di civiltà e civismo! E si inventa presunte “psicosi animaliste”, quando si tratta di semplice buonsenso.

Militanti di CENTOPERCENTOANIMALISTI, nella notte tra il 3 e il 4 gennaio, hanno mostrato cosa ne pensano di lui e delle sue opinioni, con manifesti “ambasciatori”, non di Hans Holbein il Giovane, ma “stampati” da noi,  affissi sulle bacheche di fianco all’entrata e nel retro del Municipio di Cornuda.  

Il Manifesto

L’azione 

Leggi Anche

dopo il nostro blitz, sparita la gabbia per i Cinghiali a Venegono (Varese)

A Venegono, nel Parco Pineta (di cui abbiamo già parlato) continua strisciante l’assassinio dei Cinghiali, …