Sempre ammesso che sia lui (la sua storia non ci ha mai convinto), il povero M49 è tornato per la terza volta nel lager del casteller, prigione gestita da cacciatori, giusto ricordarlo.

Fugatti , nei vari deliri per giustificare l’ennesima cattura di un abitante del bosco, ha fatto un paragone tra Mucche, Galline, Pecore uccise nei pascoli sostenendo che anche loro  sono Animali che devono essere difesi. Il presidente della provincia del Tentino inizi a salvarli anche lui, soprattutto quelli che finiscono nel suo piatto e quello dei suoi compari…

In un precedente comunicato avevamo ricordato che i pastori e allevatori per legge devono garantire l’incolumità dei propri Animali per essere risarciti. Ovvio che se non sono in regola non beccano un euro, ma vanno a battere cassa lo stesso alla provincia, comunque sia, un comunicato ignorato da chi dovrebbe avere il coraggio di trascriverlo, del resto mai andare contro i politici amici…

Gli Orsi ingabbiati al casteller ora sono tre, Animali privati della loro libertà, umiliati, derisi dai loro aguzzini.

Nella notte tra il 10 e 11 settembre, Militanti di Centopercentoanimalisti hanno tappezzato con manifesti eloquenti, uno degli ingressi della BLM Group Arena, palasport dove gioca la squadra di basket Trentina, orgoglio della provincia insanguinata.

Anticipiamo che ci saranno contestazioni a Treviso in occasione della trasferta dell’Aquila Basket Dolomiti Energia Trentino, prevista per domenica 27 settembre 2020 alle 18.30, il primo presidio di una lunga serie.

I Trentini inizino a prendere posizione contro gli infami che uccidono e ingabbiano gli Orsi, altrimenti “lo sport non cancella l’odore” e ogni occasione sarà buona per ricordarlo all’Italia intera.