Il disagio, psichico e/o sociale, richiede empatia ed aiuto. Ma quando una persona in quelle condizioni crea danni agli altri, va controllata e fermata. Spesso individui “balordi” terrorizzano interi quartieri. Ovviamente, se la prendono con chi è più debole: anziani, bambini e Animali.

E’ quello che succede a Battaglia Terme (Padova), dove una signora, in zona via Maggiore, sfoga le sue frustrazioni e la sua cattiveria sugli Uccelli. Mette per strada ciotole contenenti acqua e veleno, di quelli che sciaguratamente si vendono legalmente e chiunque può comperare, veleni potenti, che provocano morte atroce. Tra l’altro anche altri Animali, Cani e gatti possono rimanerci stecchiti. ma non solo, la via è frequentata da Bambini  che giocano nel giardino,  il contatto con il veleno è non  è da escludere. 

Sparge anche grano avvelenato attorno alle ciotole, per attirare i volatili: ne sono già morti diversi. Gli abitanti della zona non hanno il coraggio di intervenire o denunciare, perché la signora, che ha grossi precedenti penali e familiarità con le patrie galere, è persona pericolosa.

CENTOPERCENTOANIMALISTI non intende tollerare queste vili azioni, per denunciarla pubblicamente, Militanti del Movimento nella notte tra il 4 e 5 luglio, hanno affisso  con il nastro adesivo sugli alberi di via Maggiore e nel centro di Battaglia Terme, manifesti di avvertimento. Ora la signora sa che noi sappiamo. Non sono escluse altre azioni, anche legali.

Il Manifesto

manifesto

Il blitz

via Maggiore - Battaglia Terme (1) via Maggiore - Battaglia Terme (2) via Maggiore - Battaglia Terme (3) via Maggiore - Battaglia Terme (4)

I Piccioni morti e le ciotole

Piccioni morti e ciotole (1) Piccioni morti e ciotole (2) Piccioni morti e ciotole (4) Piccioni morti e ciotole (5) Piccioni morti e ciotole (7) Piccioni morti e ciotole (8) Piccioni morti e ciotole (9) Piccioni morti e ciotole (10) Piccioni morti e ciotole (11)