Un altro evento macabro a danno degli Animali, con il patrocinio di santa madre chiesa e dell’ente locale.

A Candiana (Padova) sabato 22 febbraio verrà data alla popolazione una dimostrazione di cosa sia “l’ARTE del Norcino”, cioè il sezionare e macinare il cadavere di un povero Maiale ammazzato, per renderlo atto ad essere mangiato. Il macabro rito verrà consumato nel patronato locale, il cui parroco evidentemente non si ricorda che gli Animali sono creature del signore.

Il sindaco partecipa all’organizzazione.

Alla sera, ovviamente, il cadavere verrà cotto e divorato. Certo lo spettacolo sarà molto educativo per i bambini, e confermerà loro che è giusto non aver nessun riguardo per gli altri Esseri Viventi! Il carnivorismo è la maggiore e peggiore causa di sofferenza e morte per milioni di Animali, ogni giorno. Non è certo il caso di propagandarlo con iniziative barbare come questa! Spiegabile solo con l’insensibilità dovuta a un recente passato di sottosviluppo, ignoranza e miseria.

Gli Animali devono essere rispettati, prima di tutto lasciati vivere, e non diventare oggetto di spettacoli crudeli dopo morti. CENTOPERCENTOANIMALISTI si oppone a questo genere di “eventi”. Nella notte tra il 13 e il 14 febbraio, alcuni nostri militanti hanno affisso sul cancello del circolo parrocchiale a Candiana un manifesto di liberazione animale e uno striscione rivolto ai diretti interessati.

 

Candiana (1) Candiana (2) Candiana (3) manifesto