Non varrebbe la pena di spendere un comunicato per le vicende di Valerio Vassallo, se non per il fatto che i media lo presentano come un “leader Animalista”.

Ora, Vassallo non è per niente un leader (de che?), e secondo noi non è neppure un vero Animalista. E’ piuttosto un esibizionista, che usa – come molti altri – gli Animali per mettersi in mostra. Il nostro concetto di Animalista è ben diverso, e non staremo qui a ricordare i troppi episodi nei quali il suo comportamento ha gettato discredito sull’Animalismo e portato danni agli Animali.

Citiamo solo la figura fatta con il demente di Radio24, trasmissione La Zanzara, dove è stato bellamente preso per il….

Diciamo chiaramente, soprattutto a certe sue fan male informate, che l’arresto e la denuncia recenti NON hanno niente a che fare con attività animaliste o con l’esser vegani, vengono da reati commessi per motivi personali e reiterati nel tempo: infatti, per arrivare all’arresto ce ne vuole!

CENTOPERCENTOANIMALISTI quindi NON esprime nessuna solidarietà al Vassallo, anzi prende le distanze da lui e da chi lo sostiene. E che sia CHIARO: se fosse finito in galera per aver liberato degli Animali avremmo espresso solidarietà come abbiamo sempre fatto nei confronti degli Angeli Liberatori, ma un arresto per stalking nei confronti di una donna, non lo possiamo accettare, non crediamo nel complotto, un soggetto simile agli aguzzini fa più comodo LIBERO, non dietro le SBARRE.