Forse sarà un caso, una coincidenza.

Ieri Centopercentoanimalisti emanava un comunicato pesante in risposta alle deliranti dichiarazioni della cantante Arisa, che tentava di giustificarsi per aver indossato una pelliccia. Invece di convincere gli Animalisti, gettava benzina sul fuoco.

Sempre ieri, il nostro sito ufficiale e la nostra pagina Facebook battevano il record di visite e di letture. Per capire cosa è realmente successo bisogna tornare al nostro blitz contro il Liga.

Il cantante si scusò e, dopo il nostro secondo blitz e dopo il nostro avvertimento che non averebbe avuto vita facile nella sua tournée Padovana, dichiarò che non avrebbe mai più indossato pellicce, nemmeno per gioco.

Leggete la fine del nostro comunicato di ieri e forse comprenderete il secondo comunicato di Arisa emanato oggi…
Gli animali saranno rispettati o perché la gente li ama, o  perché la gente avrà paura di quello che gli potrebbe accadere se non li si  tratta con rispetto! (screaming wolf)

 

Il nuovo comunicato di Arisa

Buongiorno.. A Francavilla c’é tiepido e credo che stasera il per il “post-capodanno” saremo i botti. 
Mi dispiace tanto, a volte a causa della mia ingenuitá ed ignoranza mi comporto con troppa leggerezza.
Alcuni vostri post mi hanno fatta riflettere.
Prendo atto e cambio idea. 
Niente più pellicce.. Vintage o nuove che siano. 
Promesso!
Quest’anno si é chiuso sbuffando, con una strana sensazione di fastidio allo stomaco. Tutto sbagliato. L’amore non torna, come i conti quando ti fanno credere che tutto ti sia dovuto.
Poi un giorno ti svegli e capisci che sei stato un cazzone e che ti sei fatto infinocchiare dalla pigrizia , dall’apparenza, dall’avidità.
C’è bisogno di ripartire. Di cambiare, di capire, di fare. 
É prezioso il confronto che abbiamo, truce e sguaiato a volte,ma di senso. 
Credo sia una delle prime cose per cui ringraziare quest’anno.

Poi ringrazio per tante altre cose.. Che non sto qui ad elencare. 
Ringrazio. 
Spero di mantenere quello che ho costruito di buono quest’anno. 
Di ricostruire quello che ho distrutto. 
Di avere pace dentro che basti a me e a chi si proporrá di starmi vicino.
*”Pace cercare solamente un pó di pace per chi non parla e per chi troppo dice, così che ogni momento sia felice.. Sapessi amore mio come mi piace, quando mi dici ti amo sottovoce, perché la vita sai va via veloce e viverla con te mi fa felice”.
*per la mia mamma e per il mio papá. Per mia sorella Sabrina, per Isabella, Davide e Teresina. Per le mie giovani amicizie Alice e Manuela, per il mio amico Valerio..Per tutti voi, incazzati e non. Vi voglio bene.

Bacio e buona giornata.
Ci vediamo stasera, saremo i botti! 
Ros