altri due blitz anticaccia vs Decathlon a Treviso e Venezia

Dopo i primi due blitz ai punti vendita di Decathlon, contro l’apertura di una linea di vendita di accessori per i cacciatori, militanti di CENTOPERCENTOANIMALISTI hanno ripetuto l’azione di denuncia ai punti vendita di Olmi (Treviso) e Marghera (Venezia).

Decathlon, pur di vendere, cerca di far passare la caccia per uno sport! Riteniamo sia immorale far passare caccia e pesca come attività sportive. Presentarle allo stesso livello di trekking, jogging, nuoto, ginnastica etc. CACCIA E PESCA SONO ATTIVITA’ DISTRUTTIVE, CRUDELI, DANNOSE PER L’AMBIENTE, senza parlare dei pericoli che i cacciatori creano a tutti i cittadini. Solo individui sadici e malati possono provare piacere uccidendo e provocando sofferenza. Lo sport non ha nulla a che fare!

Decathlon dovrebbe avere maggior senso morale, al di là del vile guadagno. E i VERI sportivi dovrebbero indignarsi, e boicottare Decathlon se non chiuderà il reparto caccia. Nella notte tra il 6 e 7 aprile, Militanti del nostro Movimento hanno affisso manifesti contro la caccia e uno striscione presso le strutture di Olmi (Treviso) e Marghera (Venezia).

Marghera

DecathlonMarghera (1) Decatlhon Marghera (2) Decatlhon Marghera (3)

Olmi  

Decathlon Olmi (1) Decathlon Olmi (2) Decathlon Olmi (3)

Leggi Anche

dopo il nostro blitz, sparita la gabbia per i Cinghiali a Venegono (Varese)

A Venegono, nel Parco Pineta (di cui abbiamo già parlato) continua strisciante l’assassinio dei Cinghiali, …