Era stato tra i fondatori del movimento contro le quote latte: l’imprenditore si è tolto la vita dopo aver ricevuto una cartella esattoriale19 marzo 2015 – La crisi economica fa un’altra vittima nel mondo degli allevatori e dei piccoli imprenditori. Franco Slaviero, 47 anni, si è impiccato all’interno della azienda agricola in via dell’Immacolata, a Grisignano (Vicenza). La triste scoperta è toccata all’anziana madre mercoledì pomeriggio, Slaviero si era ucciso all’interno della sua stalla.

L’uomo non ha lasciato alcun biglietto, ma sembrano esserci pochi dubbi sulle motivazioni che lo hanno spinto a farla finita. La difficile situazione dell’azienda agricola si era complicata negli ultimi giorni con l’arrivo di una cartella esattoriale che richiedeva il pagamento delle quote latte con gli interessi aggiornati al 31 dicembre 2014.

 Slaviero era consigliere del Cospa e tra i fondatori del movimento che protestò contro le quote latte. Martedì sera aveva abbandonato velocemente la riunione del comitato: un ultimo saluto agli amici e colleghi prima di quel tragico gesto. L’uomo aveva preso la guida dell’azienda agricola di famiglia dopo la morte del padre, ma i diversi tentativi di farla decollare si erano sempre scontrati con la crisi economica.
Fonte: Today