Riceviamo in forma anonima da parte di Animal Liberation Front e pubblichiamo molto volentieri.

Comunicato ALF

A Salvatronda (Castelfranco -Treviso), tre Cani adorabili di piccola taglia, erano legati a catena, di cui due rinchiusi in un piccolo recinto, sia di notte, sia di giorno. Un filmato trovato in rete (fine ottobre 2016) documentava lo stato di completo abbandono dei tre poveri cani, tra l’altro sfamati dai vicini. Nella notte tra il 12 e 13 gennaio 2017 siamo intervenuti per spezzare le catene ai poveri Animali, uno però non c’era più, siamo stati informati che uno dei tre purtroppo era morto di stenti, ritrovato morto a catena. Avvisiamo senza mezzi termini gli aguzzini senza cuore, che non si sognino mai più di prendere Animali. I due cani, due femmine, al momento della liberazione erano completamente ghiacciati. Sono stati subito avvolti con delle coperte, rifocillati, curati ed ora non si trovano più al freddo, ora sono coccolati ad oltre 700 km dai loro aguzzini. Per loro inizia una nuova vita. Li abbiamo chiamati Macchia e Gioia, dato che ricordavano alcuni dei cuccioli della carica dei 101 mentre venivano strappati e salvati dai loro aguzzini nella gelata campagna Londinese. 

Gioia Macchia

 Il filmato che girava in rete dei poveri Cani 

http://www.youreporter.it/video_in_recinto_a_catena-si_puo_accettare_una_vergogna_simile